Siamo chiusi per ferie ad Agosto da venerdì 9 a domenica 25 compresi, Buone vacanze!

Esclusivo per i nuovi clienti SCONTO 15% qualsiasi ordine e importo | Cod.: NEWTG18

Come creare i biglietti da visita da soli

creare biglietti da visita

Impossibile pensare di presentarsi ad un meeting, ad una conferenza, ad un seminario o ad un incontro di lavoro senza un buon numero di biglietti da visita da distribuire ai nuovi contatti. Certo, qualcuno potrebbe obiettare che oggi, nell'era digitale, a contare veramente sono i profili online, e quindi, nel mondo professionale, il proprio sito web o la propria pagina su LinkedIn. Ma nulla, nemmeno il migliore dei profili social può sostituire l'efficacia di un buon biglietto da visita stampato a regola d'arte: un saluto, una stretta di mano, due parole, e il biglietto da visita può essere passato ad un nuovo potenziale cliente, trasformandosi in un formidabile strumento di marketing. Per questo, ancora oggi, sono tantissime le persone che si rivolgono alla rete per capire come creare i propri biglietti da visita da soli, in modo efficace ed economico.

Come fare per creare il proprio biglietto da visita da soli?

Lì fuori ci sono tantissimi grafici e designer pronti a creare dei biglietti da visita personalizzati, pronti per essere mandati in stampa. Per diversi motivi, però, si potrebbe decidere di creare il proprio biglietto da visita da soli, e quindi in autonomia. In questo modo è infatti possibile risparmiare il costo del lavoro del designer e realizzare un biglietto in tutto e per tutto rispondente alle proprie necessità.

Per fortuna, grazie ad alcuni peculiari programmi, ad alcune app e a dei siti internet dedicati, è possibile creare dei biglietti da visita da soli senza avere particolari competenze grafiche. Vuoi scoprire alcuni degli strumenti più popolari per ideare il tuo biglietto? Te li elenchiamo subito. Prima, però, vogliamo ricordarti come deve essere il tuo biglietto da visita per essere davvero efficace.

Quello che non deve mancare

Ci sono persone che si concentrano sul solo aspetto grafico del biglietto da visita, senza dunque prestare la necessaria attenzione ai dati che su di esso devono essere riportati: in questi casi il risultato finale non può essere che monco e inefficace. Una business card completa deve infatti contenere non solo il nome, il cognome e il numero di telefono, ma anche la professione svolta, l'azienda o l'ente presso cui si lavora, l'indirizzo email, il proprio sito web e perché no, anche il proprio contatto LinkedIn. I più digital, negli ultimi anni, hanno persino iniziato a stampare sul proprio biglietto da visita un QR code, così da permettere un collegamento automatico da smartphone. Non si deve però dimenticare una regola generale valida per tutte le stampe di piccolo formato: non esagerare mai con la quantità di dati, così da non rischiare di stampare un biglietto da visita caotico.

Creare biglietti da visita con Word e con altri programmi

Una volta imparati i contenuti che immancabilmente devono essere presenti su una business card di successo è possibile passare alla sua concreta ideazione. Ecco alcuni programmi che permettono di creare in modo semplice e intuitivo un biglietto da visita.

Microsoft Word: Office dà l'opportunità di creare dei biglietti da visita personalizzati con Word. Il percorso da seguire è del resto davvero facile. Basta infatti cliccare sulla voce 'Nuovo' e, nella finestra 'Nuovo Documento', selezionare 'Biglietti da visita'. Da quel momento in poi si avvierà una procedura guidata che permetterà la scelta del modello preferito e quindi l'inserimento dei dati personali.

OpenOffice Writer: anche la suite Apache OpenOffice permette la creazione di biglietti da visita. È sufficiente aprire Writer e, nella tendina che si apre dopo aver cliccato sulla voce 'Nuovo', selezionare 'Biglietti da visita'.

Pages: chi usa un Mac può approfittare dei tanti modelli di biglietti da visita pronti all’uso presenti nel suo programma di videoscrittura Pages. Anche in questo caso basterà selezionare la voce 'Biglietti da visita' dopo essere passati per 'Nuovo Documento'.

Canva: tra i programmi che possono essere utilizzati per creare e stampare biglietti da visita c'è sicuramente Canva, il quale permette una maggiore personalizzazione rispetto ai formati piuttosto rigidi di Word e di Writer. Affidandosi a questi due programmi, infatti, si ha il vantaggio dell'estrema facilità e velocità, ma anche lo svantaggio di creare un biglietto da visita che, molto probabilmente, è già stato adottato da migliaia di professionisti. Canva permette invece di essere più originali, senza complicare eccessivamente le operazioni. Va sottolineato che Canva è un programma a pagamento, ma che la sua versione base è gratuita. Per fare un biglietto da visita, però, questa versione può essere senz'altro sufficiente, offrendo agli utenti un numero importante di modelli tra i quali scegliere (in alcuni casi, però, il download dei modelli più elaborati comporterà una costo, seppure tipicamente ridotto).

Adobe Illustrator: qui si passa su un programma decisamente più professionale, e anche più difficile. Per creare un biglietto da visita da soli con questo programma è dunque necessario avere un po' di pazienza, ed essere disposti a imparare a muoversi in questo tipo di ambiente. Chi non è particolarmente ferrato con la grafica vettoriale, del resto, potrà scegliere tra i tanti modelli di biglietti da visita già presenti in Adobe Illustrator, andando eventualmente a modificarli in base alle proprie esigenze.

Questi sono i principali programmi che puoi utilizzare dal tuo pc per creare da solo i tuoi biglietti da visita. In base alla qualità della stampa ricercata potrai decidere di stamparli con la tua stampante utilizzando un cartoncino, oppure, per avere un risultato di maggior effetto, potrai affidarti ad una tipografia online, la quale stamperà il biglietto da visita da te progettato sul supporto che preferisci.